• La Tarantina

    La nostra storia inizia dalla mantella utilizzata dall'esercito borbonico. L'indistruttibile panno di lana infeltrita era prodotto nelle gualchiere di Taranta Peligna, paese dal quale deriva il nome: "Tarantina"
  • Lanificio Vincenzo Merlino
    Sul fiume Aventino

    Il nostro marchio nasce nel 1870.
    a Taranta Peligna
    145 anni di Coperte Merlino
  • Antiche Vasche

    Questo antico sistema di vasche era utilizzato per lavare la lana
  • La Cardatura

    Queste macchine servivano a creare il velo di lana (vello) col il quale veniva assemblato lo "stoppino", corda rudimentale formata da fibre di lana
  • Filatoio continuo

    Lo stoppino, nel "filatoio continuo" subiva lo "stiro" e la "torcitura" formando il filato di lana
  • Ritorcitrice

    Questa macchina serviva ad accoppiare e ritorcere il filato di lana in modo da ottenere il "ritorto" per la tessitura delle nostre coperte.
  • Orditoio

    In questa fase della lavorazione venivano preparati 3600 fili di lana "ritorto", necessari per la realizzazione della Coperta di Taranta
  • Tessitura

    Il movimento dei fili di ordito della Coperta Abruzzese viene gestito da macchine "Jacquard".
    Le prime macchine guidate da un sistema binario.
  • Lanificio Vincenzo Merlino

    Stabilimento di Taranta Peligna
    Fabbrichiamo coperte come una volta ...
  • 1950

    Alcuni lavoratori del lanificio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10

Inserisci l'indirizzo email associato al tuo account. Il nome utente ti verrà inviato via email.

 x 

Carrello vuoto

Lanificio Vincenzo Merlino

Via della Tintoria, 1 - 66018 Taranta Peligna - Ch - Italy
Antica Coperta Abruzzese